Franco Battiato:Strade Dell'est

From Lyriki
Revision as of 04:22, 21 July 2009 by Acolleoni (talk | contribs) (autogen. song page (WLv0.13.4))
(diff) ← Older revision | Latest revision (diff) | Newer revision → (diff)
Jump to navigation Jump to search
Information This page was auto generated and its contents should be reviewed.
Please, take the time to ensure the page content is mostly correct and that there isn't another page for this song.
You may then remove this warning by editing the page contents and deleting the {{autoGenerated}} tag.
“Strade Dell'est”
Artist: Franco Battiato
Albums: Battiato Studio Collection (1996)

Carichi I treni che dall'Albania
Portano tanti stranieri in Siberia
Tappeti antichi mercanti indiani
Mettono su case tra Russia e Cina
Strade dell'Est
Spinto da I Turchi e dagli Iracheni
Qui fece campo Mustafà Mullah Barazani
Strade dell'Est d'immensi orizzonti
Città nascoste di lingua persiana
Da qui la Fine
Dicono storie di Principesse
Chiuse in castelli per troppa bellezza
Fiori di Loto giardini stupendi
...E Leningrado oggi
Strade dell'Est
Di notte ancora ti può capitare
Di udire suoni di armonium sfiatati
E vecchi curdi che da mille anni
Offrono il petto a Novene...