Francesco De Gregori:Miramare

From Lyriki
Revision as of 05:42, 1 June 2009 by Acolleoni (talk | contribs) (autogen. song page (WLv0.13.4))
(diff) ← Older revision | Latest revision (diff) | Newer revision → (diff)
Jump to navigation Jump to search
Information This page was auto generated and its contents should be reviewed.
Please, take the time to ensure the page content is mostly correct and that there isn't another page for this song.
You may then remove this warning by editing the page contents and deleting the {{autoGenerated}} tag.
“Miramare”
Artist: Francesco De Gregori
Albums: Una Notte in Italia (1990)

Recuperarono le reti I pescatori
Piene di spazzatura, e umiliati si ritirarono
Alla montagna dal mare
Alla montagna dal mare
E avvicinarono la fiamma alla foresta
Fino a vederla bruciare
Così ho visto altri uomini fare e fare segno di tacere
Fino a vederla bruciare
Ma io sì che mi sono tuffato, in un campo di pallone
Da un palo all'altro ho volato, per afferrare un pallone
E le ginocchia di rosso ho colorato
E quanto al mio povero nome
In quali alberghi l'ho lasciato
E quante notti l'ho sentito chiamare
Prima ancora che il vento cominciasse a soffiare
Prima ancora che il vento cominciasse a soffiare
Recuperavano le reti I pescatori
E si sentiva cantare un canto
Ma erano acqua le parole
Ed era triste quel canto
E ritornavano dal centro della terra
Ed io così ho sognato di loro
Portatori di luce ed inventori, e cercatori d'oro
Ma io sì che mi sono lanciato
Da un punto all'altro di un amore
Più di una volta ho volato per inseguire un amore
E le mie notti di bianco ho colorato
E quanto al mio povero cuore
In quali alberghi l'ho portato
E quante notti l'ho sentito gridare
Prima ancora che il vento cominciasse a soffiare
Prima ancora che il vento cominciasse a soffiare
Recuperarono le reti I pescatori, dal profondo del mare